ADDIO ALLA PROTESI MOBILE: SOLO 48 ORE PER AVERE I DENTI FISSI

Studi Mezzena - Dentisti Milano, Brescia, Bergamo

ADDIO ALLA PROTESI MOBILE: SOLO 48 ORE PER AVERE I DENTI FISSI

Il traguardo dell’odontoiatria moderna si chiama carico immediato postestrattivo. Ne parla oggi il Dott. Cavellini, direttore degli studi Mezzena, mostrandoci in seguito un caso clinico esemplificativo. Pazienti completamente senza denti o che richiedono la sostituzione di uno o più elementi dentali persi o da estrarre, ritornano a sorridere e masticare entro le 48 ore dalla chirurgia. Ossia in un’unica seduta si estrae il dente compromesso, si inserisce l’impianto, si rileva l’impronta ed entro le 48 ore si ha il dente riabilitato. Questa metodica, scientificamente testata e documentata, si basa sui tempi della guarigione ossea e permette di sfruttare la stabilità primaria della radi ce artificiale posizionata. La stabilità primaria espressa dalla macchina in newtoncentimetri (NC), che corrisponde alla forza impressa nell’avvitamento dell’impianto, è la chiave del successo della terapia, per ché permette di protesizzare l’impianto, ovvero avere il dente fisso e poter masticare immediatamente.
Il carico immediato, infatti, sfrutta la finestra temporale di stabilità primaria che va da 0 a 72 ore durante la qua le è possibile finalizzare l’impianto senza rischi di inter ferire nella guarigione dell’osso che inizia dopo le 72 ore. Anche in caso di estrazioni dentarie multiple o totali l’at to chirurgico è unico, con il posizionamento delle radici artificiali e le rilevazioni di impronte per la realizzazione del manufatto protesico, con sentendo al paziente di subire in una singola seduta tutte le fasi di una riabilitazione orale complessa, con una limitazione nell’assunzione dei farmaci e riduzione delle complicanze post operatorie che con le precedenti tecniche venivano moltiplicate per il numero delle sedute.

Un ulteriore miglioramento alle complicanze post-operatorie si è ottenuto con la tecnica chirurgica flapless, che tradotta dall’inglese vuol dire senza lembo. Questa permette il posizionamento degli impianti senza esporre come una volta la cresta ossea cioè non usando più ne il bisturi ne le suture. Tutto ciò favorisce i trattamenti di pazienti a rischio, con problemi della coagulazione sanguigna per varie patologie metaboliche o che assumono quotidianamente farmaci per problemi cardiaci o vascolari, riducendo enormemente il rischio di emorragie post operatorie e nei casi più gravi senza l’interruzione delle terapie farmacologiche. Il posizionamento dell’impianto nella fase post estrattiva non solo riduce tempi e disagi al paziente ma ne migliora notevolmente il risultato estetico, poiché nella successiva fase di riabilitazione protesica è impedito il collassamento e la conseguente perdita dei tessuti molli che erano sostenuti dalla parte sopraosseadeldenteestratto. Questi eccellenti ed innovativi risultati terapeutici che i medici dello studio Vito e Nadia Mezzena riescono ad ottenere, riducono enormemente i tempi rispetto alle tecniche che sono sta te utilizzate per vent’anni.

Implantologo Paolo Cavellini - implantologia - Studi Mezzena Centro di Riabilitazione Odontoiatrica a Concesio (BS) - Orzinuovi (BS) - Pessano (MI) - Treviglio (BG)

Funzionalità ed estetica l’obiettivo è raggiunto

Nelle foto di questa pagina sono riportati gli esiti del trattamento effettuato dall’equipe del dottor Paolo Cavellini su un paziente maschio di 60 anni soggetto a parodontite cronica (piorrea).Alla visita risulta avere una protesi mobile totale superiore e inferiormente una protesi mobile parziale scheletrata con gli elementi dentari che la sostengo no compromessi con un severo riassorbimento osseo orizzontale del la parte edentula di entrambe le arcate. Dopo essere stato sottoposto al protocollo di terapia causale (igienizzazione profonda e settoriale con istruzione sulle tecniche di mantenimento di igiene domiciliare) e dopo aver visionato lo status radiografico e la TAC Dental Scan, al paziente viene effettuata la chirurgia implantare a carico immediato postestrattiva: in una sola seduta vengono estratti i denti compro messi e inseriti gli impianti.
Una volta conseguita la stabilità primaria delle radici artificiali viene eseguita l’impronta e 48 ore dopo vengono consegnate le protesi totali fisse avvitate sugli impianti.

Studi Mezzena - Dentista a Brescia, Milano, Bergamo
implantologia milano